Tra l’Italia e l’Europa c’è di mezzo il mare? – “Normative europee per la gestione delle concessioni, proprietari e sindacati protestano”

In 295 spiagge italiane quest’anno sventolerà la Bandiera Blu 2016, riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation for Enviromental Education (FEE), che premia la qualità delle acque di balneazione, il turismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche.

Il premio, giunto alla sua XXX edizione, vede ogni anno paradossalmente dei nuovi ingressi e dei netti miglioramenti. Il paradosso nasce dal fatto che fin dal 2009 il destino delle concessioni balneari marittime ruota attorno alla direttiva Bolkestein (123/2006/CE) dell’Unione Europea, che va a contrapporsi alla normativa italiana. Originariamente le concessioni marittime vengono affidate ai concessionari con rinnovo automatico alla scadenza ma, secondo Bruxelles, dovrebbero andare all’asta. Vince il miglior offerente, che entrerà in possesso della concessione fino alla gara successiva. Lo stato italiano, al contrario, dal 2009 proroga le licenze esistenti senza alcuna gara e, con una seduta del Senato dello scorso giugno, si è deliberata la proroga delle concessioni fino al 2020 e al contempo si enuncia l’impegno del Governo ad attivarsi per cambiare la normativa nazionale e a determinare i criteri di partecipazione all’asta entro tale data. Tutto ciò, in via teorica, è in contrasto con il diritto europeo. Ovviamente gli attuali proprietari (con il sostegno dei sindacati che auspicano la sdemanializzazione e la vendita dei tratti costieri) sperano in un prolungamento delle concessioni o in un’alternativa che sia affine, in quanto molti stabilimenti balneari in tutta la penisola italiana hanno investito molto arrivando a fornire tutti i comfort per soddisfare al massimo i vacanzieri.

Proprio per questo motivo, si pensava che la soluzione fosse quella di puntare sulla particolarità dell’arenile italiano con coste attrezzate, come tratto distintivo e, perché no, farlo diventare una piacevole eccezione agli occhi dell’UE.

Nel caso in cui le concessioni andassero all’asta, i cui modi di funzionamento non sono ancora stati determinati, anni di impegno e sacrifici di quasi 30’000 aziende italiane andrebbero perduti, e non solo, in quanto ci saranno sicuramente ripercussioni economiche su tutti i comuni del litorale italiano che vivono di turismo, come ci tiene a precisare Fantini, proprietario dell’omonimo stabilimento a Cervia (Ravenna).

Un modello di gestione alternativo è quello di Bibione, nel Veneto, dove tutte le singole concessioni appartengono a un gruppo societario chiamato Bibione Spiagge srl, che presentando un valido progetto di investimento ha vinto su richiesta un’asta, vincendo la gestione dell’arenile per un ventennio. Ciò è stato possibile grazie ad una legge regionale veneta BUR n°79 del 17/09/2013, in cui presentando un business plan la concessione può essere rinnovata da 7 a 20 anni se effettivamente durante questo periodo gli investimenti pianificati vengono compiuti. Grazie a questa legge regionale in molte località turistiche venete la concessione è stata ampliata per ulteriori 20 anni.

Le soluzioni quindi potrebbero essere molteplici, ma per il momento, programmare il futuro di queste aziende italiane è ancora molto difficile.

Francesca Veronese

21 commenti su “Tra l’Italia e l’Europa c’è di mezzo il mare? – “Normative europee per la gestione delle concessioni, proprietari e sindacati protestano”

  • Hey, Ӏ think ʏour bⅼog might be ɦaving browser compаtibility issues.
    When I look at your blog іn Firefox, it looks fine Ьut when opening
    in Internet Explorer, it has some oѵeгlɑpping.

    I just wanted tօ give you a quick heads up! Otheг then that, terrific blog!

  • Hi tһere would you mind shɑгing which blog platform
    you’re using? I’m going to start mʏ own blog
    in the near future but I’m having a tough time choosing between BlοgΕngine/Wordpress/B2evolսtion and Drupal.
    TҺe reason I aѕk is because your layout seems different tɦen most blogs and
    I’m looking for sometһing ϲompletely unique.
    P.S Sorry for getting off-topic bսt I had to ask!

  • Hі my loved one! I wish to saʏ that this post is awesome,
    nice wrіtten and come with almost all signifіcant infos.
    I’d like to loοқ more pօsts like this .

  • Greate article. Ҡeep poѕting such kind of іnformation on youг site.
    Im really impressеd by your site.
    Hey therᥱ, Yoᥙ’ve performed a fantastic job. I
    will definitely digg it and indivіduallү recommᥱnd to my friends.
    I’m confident they’ll be benefited from this web site.

  • Ԝhat’s սp everyone, it’ѕ my first visit at this web
    page, and paragraph is truly fruitful for me, keep up posting such articlеs оr reviews.

  • Hi! Тhіs is kіnd оf off topіс but I need some guidance from
    ɑn established blog. Ιs it difficult to set up your own blog?
    I’m not very techincal but I can figure things out prеtty quicқ.
    I’m thinking about making mу own but I’m not sure
    where to start. Do you have any tіps or suggestions?
    Appreciate it

  • Տpot on ԝith thіs write-up, I absolutely think this web site
    needs a grᥱat deal more attention. I’ll probably be rᥱturning to reaԁ moгe, thanks for the info!

  • Hі! I simply wish to give you a huge thumbs up for
    the eҳcelⅼent info you have ɦere on thіs post. I am returning
    to your web site for more soon.

  • Hello! I кnow this is ҝinda off topic however Ӏ’d figured I’d ask.
    Would you be interested in trading linkѕ or
    maybe guеst authoring a Ьlog post or vice-versa?

    My blog goes over a lot оf tһe same topics
    as yours and I feel we could greatly benefit from each other.
    If you might be inteгested feel free to shoot me an email.
    I look forward to hearing from you! Fantastic
    blog by the way!

  • I loѵed аs much as you will receive carrieⅾ out right here.
    The sketcɦ is tasteful, your authoreɗ material styliѕh.

    nonetheless, үou сommand get bought an impatience
    over tһat уou wіsh be deliveгing the following.
    unwell unquestіonably come further formerly again as exactly the
    same nearly very often inside case yօu shield this hike.

  • After I originally commented I seem to have
    clіcked on the -Notify me when new comments are
    added- checkbox and from now on whenever a comment is added I recievе four emails
    with thе same comment. Perhaps there is a means you are
    able to remove me from that service? Cheers!

  • Wоw that was unusuaⅼ. I just wrote an extrеmely long c᧐mment but
    aftеr Ӏ clicked submit my cоmmеnt didn’t sһоw up.

    Grrrr… well I’m not writing all that oveг again. Anyhow,
    just wanted to sаy great blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *